La Pelle è una Cosa Seria - Master di 1° Livello - Bruno Vassari
20088
post-template-default,single,single-post,postid-20088,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-3,qode-theme-ver-7.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2,vc_responsive

La Pelle è una Cosa Seria – Master di 1° Livello

01 Mar La Pelle è una Cosa Seria – Master di 1° Livello

Obiettivi del Master

La finalità del master è quella di proporre una visione moderna, innovativa, incisiva, originale ed altamente professionale nel campo della formazione scientifica e tecnica sul cosmetico e sul prodotto salutistico e quindi di offrire all’utente del master tutti gli strumenti operativi e tecnici per operare in questo ambito.

Il master si rivolge ai laureati triennali e ai laureati quinquennali (3+2 o magistrale) in discipline scientifiche negli ambiti farmaceutico, cosmetico, medico-sanitario oppure a chi opera già in questi settori e che voglia rinnovare i propri strumenti di comunicazione.

“Il Manager, che muove da solide basi tecnico-scientifiche, è in grado di comunicare prodotti e servizi adeguati alla cura della persona nei confronti di un vasto pubblico differenziato e multitarget, come quello che si occupa della Personal Care (spa, strutture turistiche, centri olistici, parafarmacie, centri di rigenerazione psico-fisica, centri medici,…).”

Profilo Professionale Formato

Il master intende formare la figura di un nuovo professionista, capace di comunicare il prodotto salutistico in modo corretto scientificamente e tecnicamente.

Il nuovo professionista è un esperto in comunicazione scientifica e tecnica in grado di utilizzare le nuove piattaforme ed i nuovi strumenti di comunicazione che il web mette a disposizione, tra cui i siti aziendali, ma soprattutto la comunicazione tramite i social o le piattaforme di comunicazione e meeting.

L’emergenza del Covid-19 ci ha fatto scoprire nuove esigenze e strategie di comunicazione da sfruttare dutante smart working. In una fase quindi di profonda trasformazione dell’operatività professionale occorre essere in grado di mettere in pratica nuove strategie che sappiano fare di questo periodo una opportunità e non un limite.

Il professionista deve possedere ottime competenze tecnico-scientifiche in materia di cosmetico e dermocosmetico, di prodotto medicale, e più in generale salutistico, deve possedere ottime capacità di comunicazione scritta, orale e su web, nonché essere in grado di organizzare eventi di promozione tecnico-scientifica sul cosmetico (seminari, ECM, convegni).

Deve inoltre acquisire delle skills trasversali che lo rendano capace di “comunicare” sia con un pubblico generalista, che con gli stakeholders del settore. Questo professionista può lavorare sia all’interno delle aziende del comparto cosmetico, ma può anche organizzare il proprio lavoro come libero professionista.

Prospettive Lavorative

Il Master offre importanti ed interessanti prospettive occupazionali:

  1. Inserimento in azienda per i giovani laureati e crescita per chi è già inserito in azienda,
  2. Opportunità di inserimento in un team dinamico e creativo
  3. Opportunità di un lavoro stimolante soprattutto per i giovani che hanno la passione per i social media, per la comunicazione e la grafica
  4. Opportunità per i laureati di lauree triennali, per i quali spesso l’offerta formativa si arresta al triennio, senza possibilità di una adeguata e concreta formazione professionale.
  5. Opportunità di riconversione per coloro che hanno perso lavoro come informatori scientifici.

Gli Strumenti del Master

Il Master è organizzato in CINQUE MODULI in un progetto di gruppo e in uno stage professionale. Gli strumenti del master sono relativi alla capacità di progettare, organizzare e realizzare una divulgazione efficace nel settore salutistico.

Le macroaree di riferimento sono quelle delle scienze cosmetiche, del marketing e della comunicazione. Di fondamentale importanza, queste ultime, in quanto il valore aggiunto di un prodotto e servizio risiede, spesso addirittura in quota maggioritaria, negli aspetti “immateriali” dello stesso.

Percorsi Formativi

MODULO 1 – Il cosmetico nella società

  • Anatomia, istologia della cute e annessi.
  • Fisiologia e fisiopatologia della cute e annessi.
  • Dermatologia cosmetica ed estetica.
  • Cosmetologia.
  • Cenni di Legislazione cosmetica.
  • Cosmesi e Società.
  • Storia dell’evoluzione della comunicazione nel settore cosmetico.

MODULO 2 – La cosmetologia è scienza

  • Le Fonti scientifiche per la conoscenza del cosmetico.
  • Formazione ed Informazione.
  • Gli ingredienti cosmetici.
  • I prodotti funzionali in cosmetica.
  • I nutraceutici come alleati in cosmetica.
  • Profumi e Fragranze.
  • I prodotti per l’igiene.
  • I prodotti per la cura del viso e del corpo.
  • I cosmetici decorativi.
  • I cosmetici per l’hair care e le tinture per capelli.
  • Laboratorio sensoriale delle formulazioni.

MODULO 3 – La comunicazione efficace

  • Il ciclo della comunicazione, gli elementi, le tipologie.
  • Comunicare valenze e distintività.
  • Divulgare per obiettivi strategici.
  • Linguaggi e codici adeguati ad una comunicazione efficace.
  • Il “kit” degli strumenti di comunicazione e vendita in ambito cosmetico.
  • Strumenti audio visivi e fotografici di comunicazione.
  • Tecniche di webmaster.
  • Strumenti di comunicazione attraverso i social media.
  • Strumenti tecnologicamente innovativi per la comunicazione.

MODULO 4 – Inbound marketing e social world

  • Dal marketing tradizionale al marketing 4.0.
  • Content marketing, la creazione di contenuti e di valore.
  • Gli strumenti dell’inbound marketing.
  • Agire da attore protagonista nel social world.
  • Il ciclo di marketing nella nuova industria cosmetica: (Osservare, ascoltare, analizzare e produrre soluzioni “su misura”, condividerle con gli stakeholder, creare “life style”, proporle alla community).

MODULO 5 – Network ed economia della relazione

  • Le nuove dinamiche dei mercati (dal rapport fornitore – cliente alla community).
  • Il valore territorio nell’epoca della globalizzazione.
  • Le partnership di filiera e tra filiere.
  • La cross fertilization che crea valore e vantaggi competitivi sul mercato.
  • Sharing knowledge e sharing economy.
  • L’economia di relazione come nuova opportunità incrementale nelle industrie cosmetiche.
  • Smart working ed efficacia nella comunicazione su piattaforme digitali o strumenti alternativi.

SCARICA IL BANDO